Salvare la politica dalla ‘sondaggite’?

Leggo che l’elezione di Sergio Mattarella ha rafforzato nell’opinione pubblica in consenso attorno a Matteo Renzi e il suo governo, attorno al Partito Democratico e anche attorno a tutte quelle formazioni politiche che hanno sostenuto il progetto strategico che ha portato all’elezione del capo dello stato e alla (presunta?) fine del famigerato «Patto del Nazareno». Leggo, inoltre, che chi si è opposto – in modo anche muscolare – all’operazione vede il consenso calare: da Silvio Berlusconi a Matteo Salvini. Sicuramente la scorsa settimana Renzi ha segnato un punto importante. Uno di quei colpi di teatro a cui sembra dare molta importante, probabilmente non a torto. La faccenda che mi preoccupa – ma è una preoccupazione astratta e teorica, se vogliamo di impostazione generale – è quella relativa alla sondaggite. Leggo, infatti, inoltre, che il governo ha commissionato nuove rilevazioni e nuovi sondaggi, stanziando un budget importante. Niente di male, i sondaggi servono e sono fondamentali. Quello che mi lascia perplesso è il rischio che questa lettura compulsiva dell’opinione di un corpo elettorale molto fluido e molto veloce nel mutamento del pensiero possa influenzare l’agenda di governo e l’agenda politica generale. Insomma, che il sondaggio sia la propulsione della politica e non la reazione. Che si costruisca l’agenda a partire dalla necessità di tenere alto il consenso e non a partire da una costruzione politica coerente. Il rischio, insomma, che l’azione di governo sia influenza dall’opinione pubblica mentre dovrebbe essere il contrario: l’azione che influenza l’opinione pubblica. Non lo so, sono confuso. E sì che anche io consumo infografiche e statistiche.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...