Forse non è questo il caso

Qualche giorno fa Matteo Salvini ha polemizzato con Angelino Alfano. Il ministro dell’Interno avrebbe rinfacciato al segretario federale della Lega Nord di non essere laureato. In questo scontro fra titani del pensiero occidentale sono parecchie le cose che fanno ridere. Ad esempio il fatto che Alfano rivendichi la sua superiorità con un titolo di studio che la sua formazione politica sono anni che sta cercando di delegittimare in ogni modo. Sia dal punto di vista legislativo, sia dal punto di vista culturale e politico. Oppure il fatto che Salvini ne esca molto meglio accusando Alfano di essere elitario e snob, e affermando – giustamente – che attaccare una persona sui titoli di studio è da poveretti. Questo paese è bellissimo. Anche perché, come direbbe De Gregori, «non è certo da questi particolari che si giudica un giocatore». Ed è verissimo. Ad esempio Furio Jesi non ha mai avuto bisogno di una laurea (né tantomeno di un diploma) per diventare uno dei più importanti intellettuali italiani del suo tempo, e non solo.
Però, ecco, forse non è questo il caso.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...