Ireland votes YES

In una puntata dei Simpson, Bart viene espulso dalla scuola e l’unico modo per fargli continuare il percorso è mandarlo ad una scuola privata. Una scuola cattolica. La famiglia Simpson è protestante (o qualcosa del genere) e sia Marge che il reverendo Lovejoy sono preoccupati dall’influenza che il cattolicesimo possa avere sul ragazzo. Ad un certo punto Marge ha un incubo, e sogna la famiglia Simpson in paradiso, divisa per confessione. Marge si trova nel «paradiso protestante», con gli inglesi che beveno il the, giocano a croquet e sono tutti altezzosi e noiosissimi. Bart, dal canto suo, finisce nel «paradiso cattolico», dove ci sono gli italiani che mangiano rumorosamente e urlano, gli spagnoli che ballano e si divertono e gli irlandesi che si picchiano, bevono birra e fanno casino.

Ecco, gli irlandesi.

Gli irlandesi sono molto cattolici.

Molto. Forse addirittura più di noi.

Eppure oggi gli irlandesi hanno votato in massa a un referendum che chiede di mettere il matrimonio tra persone dello stesso sesso in Costituzione. Il matrimonio. Non le Unioni Civili. Non le «civil partnership alla tedesca». Non i DICO, i PACS, i QUALCOSA. Il matrimonio.

Quello per cui basterebbe solo un codicillo per rendere tutto uguale e finirla, così, di discriminare tra cittadini di Serie A e Serie B. 

Sì, proprio quella roba lì.

Forse ha ragione chi afferma che mettere un referendum per una questione di diritti non è lo strumento migliore. Però oggi è un giorno importante. Un paese molto cattolico, che solo nel 1993 criminalizzava i gay, oggi mette in costituzione il matrimonio tra persone dello stesso sesso. E non è nemmeno una questione di fede, di chiesa, di altro. È una questione di civiltà. Punto.

 (L’immagine è una cartolina pubblicata sul profilo Facebook di Daniele Viotti, eurodeputato del PD molto attivo sul tema dell’uguaglianza dei diritti civili) 

Annunci

Un pensiero su “Ireland votes YES

  1. Sara ha detto:

    c’è chi ha la smania di voler scrivere sempre sull’argomento del giorno. Ma almeno che lo scriva bene. Non hanno votato per unioni civili perché già c’erano. Hanno votato per cambiare un comma della costituzione (ho studiato giurisprudenza e mi interesso alla politica). Civiltà ecc tutto perfetto ok ma almeno informati bene. Post davvero inutile. peccato.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...