«Dario, dì una cosa borgesiana!»

Se ci pensate, però, nel proporre la biblioteca dei libri non pubblicati, il ministro della cultura Dario Franceschini è molto coerente. Ai tempi della sua investitura uscirono articoli in cui si raccontava dell’influenza di Jorge Luis Borges (sì, proprio lui) nella sua prosa (sua: Franceschini ha pubblicato per Gallimard, in Francia). Ecco, la biblioteca degli inediti, e cioè dei libri immaginari e che non esistono, è un’idea molto borgesiana.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...